Il Lago di Fedèra

Partenza e arrivo

Partenza: Capanna Ravà 2000
Arrivo: Rucurto 1700 m

Distanza

11,8 km

Dislivello

Salita 590 m
Discesa 730 m

Difficoltà

E escursionistico

Percorso: attorno alla Croda da Lago per raggiungere lo splendido Lago di Fedèra.

Dalla strada per il Passo Giau, in località Capanna Ravà, si prende una buona traccia di sentiero e ci si dirige verso la forcella che divide il gruppo del Monte Cernera dai Lastoi de Formin, al cospetto di pendii ricoperti di rododendri.

La salita è un po’ ripida ma la vista dalla forcella Giau a 2357m di quota ripaga ogni fatica. Improvvisamente, un paesaggio aspro dalle rocce vulcaniche si apre verso spazi luminosi e verdi. La bellezza della valletta che scende al Lago delle Baste toglie il fiato per i panorami sulle pareti verticali dei Lastoi di Formin e per i dossi dolci ed ondulati. Prima di raggiungere la forcella Ambrizzola si incontrano luoghi di grande interesse naturalistico e storico: il piccolo Lago delle Baste, il sito preistorico di Mondeval, un masso che ricorda che in queste terre milioni di anni fa camminarono i primi dinosauri.

Si passa tra il Becco di Mezzodì e la Croda da Lago ed una nuova vista si apre, questa volta sulla valle di Cortina d’Ampezzo. Con una panoramica attraversata si scende gradualmente verso il Lago di Federa, adagiato in una conca straordinariamente bella e dove ci sarà il tempo per contemplare ogni angolo di questo luogo meraviglioso.

Lungo la Val Negra e attraversando la Val Formin si termina il giro della Croda da Lago raggiungendo Rucurto.